Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione.

OCT

Tomografia a coerenza ottiva (OCT) | Studio Vichi L'OCT, o Tomografia a coerenza ottica, è una specie di "Tac" della macula ma senza l'utilizzo di radiazioni, bensì di una sorgente laser.

È un esame nuovo, non invasivo, che utilizza il laser per fotografare la retina restituendone la rappresentazione di una o più sezioni.

Mentre l'angiografia valuta la retina solo sul piano frontale, con l'OCT è possibile valutare nei dettagli l'interno della retina.


La Tomografia a coerenza ottica si è rilevata di grande utilità diagnostica e prognostica nel caso di fori maculari, aiutando a riconoscerne i diversi stadi evolutivi.

Inoltre, la possibilità di misurare le dimensioni del foro maculare assume notevole importanza a fini prognostici nella programmazione dell'intervento.

 


 

La sua utilità è stata dimostrata in numerose patologie:

degenerazione maculare senile e giovanile con o senza neovascolarizzazioni sottoretiniche,

corioretinopatie acute o croniche,

edema maculare di varie origini,

atrofia retinica,

foro maculare,

retinopatia diabetica,

glaucoma.


È uno strumento molto importante per studiare il glaucoma, la sua evoluzione e la sua terapia.

 

Esame tomografia a coerenza ottica | Studio VichiIl potere di risoluzione longitudinale dell'OCT di nuova generazione è ben superiore a quello di altre tecniche di diagnosi per immagine, come l'ecografia B-scan o l'oftalmoscopia a scansione laser, che forniscono immagini con una risoluzione molto più bassa.

 

 


L'OCT è un esame semplice e rapido, ma è limitato dalla presenza di opacità dei mezzi diottrici come edemi o leucome corneali, cataratta, emovitreo e dalla miosi.

 

 


Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito
vanno presi come meri suggerimenti di comportamento.