Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Intervento Cataratta

Intervento di cataratta | Studio VichiOperazione di cataratta | Studio VichiL'unica terapia per la cataratta è la sua rimozione chirurgica.

La tecnica che utilizziamo nel nostro studio per eseguire l'intervento di cataratta è la facoemulsificazione, una sonda ad ultrasuoni che permette al medico di frantumare il nucleo del cristallino.

Questa metodica ha permesso di ridurre notevolmente i tempi di intervento. Tuttavia, quanto più la cataratta è "matura", più il nucleo lenticolare diviene duro ed il chirurgo impiega maggior tempo nel processo di facoemulsificazione.

 

 

 

Un tempo bisognava attendere che la patologia si trovasse in uno stadio avanzato.


Oggi, al contrario, la sua "maturazione" può comportare dei problemi all'intervento.

 

 

Lente intraoculare per post intervento della cataratta | Studio VichiL'operazione alla cataratta viene eseguita ambulatorialmente in anestesia "topica", ossia con la sola instillazione preoperatoria di gocce di anestetico e dura circa 20 minuti.

Durante l'intervento non si avverte dolore, così come dopo l'operazione.

Nella quasi totalità dei casi, se l'occhio lo permette, viene asportato il cristallino opaco e sostituito con uno artificiale permanente, una lente intraoculare di cui esistono molte varietà per forma e dimensione, di durata illimitata e perfettamente tollerata.

La lente intraoculare non richiede cure o manutenzione, consente un aspetto estetico normale e non interferisce con la visione naturale.

 

 

Dopo l'intervento di cataratta la visione si riacquista progressivamente e rapidamente fin da subito e si raggiunge la stabilità verso l'8° giorno. Dopo questo termine potrebbe essere necessario indossare delle lenti per ottimizzare la visione per lontano e per vicino.

 


 

Cataratta secondaria. In una percentuale limitata di casi, a distanza di qualche mese o anche anno dall'intervento, la vecchia capsula del cristallino dove è adagiata la nuova lente artificiale, si può opacare annebbiando di nuovo la visione.

Per ovviare a questa eventualità è stato studiato e prodotto il laser YAG che ambulatorialmente, in pochi minuti e senza dolore, toglie per sempre questa fastidiosa nebulosità.

 

 

Intervento Cataratta | Consigli post-operatori

Nelle ore successive e in maniera diversa da persona a persona, si potrebbero avvertire leggeri disturbi oculari come senso di corpo estraneo, bruciore, prurito ed indolenzimento.

Questo è un normale sintomo post intervento e diminuirà nelle ore successive fino a scomparire completamente dopo circa 12/24 ore.

L'occhio non deve essere compresso né lavato con acqua corrente ma solo con garze detergenti monouso.

Dopo le medicazioni è consigliabile indossare degli occhiali scuri per una settimana a scopo protettivo.

Applicare un'apposita protezione durante il sonno.


Nel corso della prima o seconda settimana successiva all'operazione della cataratta, si potrebbero avvertire diversi sintomi del tutto normali: un lieve fastidio nella zona oculare, sensazione visiva di granelli scuri vaganti e la luce potrebbe apparire di una tonalità azzurro/verde.

Questi lievi disturbi post intervento della cataratta scompariranno gradualmente in pochi giorni.

 

 


Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito
vanno presi come meri suggerimenti di comportamento.